The way back

Sarah was in the check-in queue surrounded by unknown people; notwithstanding this, she had the sensation of being absolutely alone. When she turned back , she saw  her family and her school mates over the security line. They were safe as they were over the line, while the others were condemned. She felt as if  they were goats for the slaughter, and suddenly she began to weep desperately. Continua a leggere

Ahimè, sono tornata

L’ultima volta che ho aperto un blog avevo si e no 13 anni, si chiamava Utopia. All’epoca credevo nella gioventù, nei sogni, nell’anarchia, ascoltavo i Nirvana e mi vestivo prevalentemente di nero. Sono passati dieci anni e sono cambiate tante cose. Ho passato quell’epoca adolescenziale e sono in fase adulto-prenditi-le-tue-responsabilità, non facile a dire il vero. Ho bisogno di riprendere a scrivere, e chissà sapere che forse qualcuno leggere queste righe e apprezzerà od odierà le mie parole mi spingerà a scrivere con più costanza. Continua a leggere